Il tuo browser non supporta JavaScript!

I più venduti

Dizionario Enciclopedico dell'Audio Hi-Fi Ebook
formato: Ebook | editore: Bruno Fazzini | anno: 2015
Anno: 2015
Quando scegliere le valvole e quando lo stato solido? Che differenza c’è fra un triodo e un pentodo? In quali casi
€ 9,99
I love BDSM. Guida per principianti ai giochi erotici di bondage, dominazione e sottomissione. Epub
di Ayzad
formato: Ebook | editore: 80144 Edizioni | anno: 2015
Anno: 2015
I love BDSM è la prima guida per avvicinarsi, con leggerezza ed equilibrio, ai giochi erotici di dominazione e sottomis
€ 6,99
Manuale di Lettering. Le parole disegnate nel fumetto Pdf
formato: Ebook | editore: Tunuè - Editori dell'immaginario | anno: 2012
Anno: 2013
E’ il primo manuale che fornisce la conoscenza degli strumenti e delle tecniche del lettering, una fase fondamentale della lav
€ 4,99
I Piccoli Anatroccoli, Schema Uncinetto Amigurumi Ebook
formato: Ebook | editore: Sayjai Thawornsupacharoen | anno: 2016
Anno: 2016
Schema Amigurumi per un gruppo di anatroccoli
€ 0,99
La fabbrica di cioccolato Epub
formato: Ebook | editore: Salani Editore | anno: 2012 | pagine: 208
Anno: 2012
«Dahl possiede il rarissimo dono di far scomparire tutto il mondo che sta intorno al lettore»
€ 5,99

Crisi e fine dell’Europa?

Epub Crisi e fine dell’Europa?
Ebook
Adobe DRM
titolo Crisi e fine dell’Europa?
autore
collana Bollati Boringhieri Saggi
editore Bollati Boringhieri
formato Ebook - Epub
protezione Adobe DRM

Informazioni sulla protezione

X
pagine 323
pubblicazione 2016
ISBN 9788833974989
Scrivi un commento per questo prodotto
 
€ 6,99

Ebook in formato Epub leggibile su questi device:

 
Disponibile in altri formati:
Crisi e fine dell’Europa? Pdf
formato: Ebook | editore: Bollati Boringhieri | anno: 2016 | pagine: 323
Anno: 2016
«La crisi consiste nel fatto che il vecchio muore e il nuovo non può nascere: in questo interregno si verificano i fenomeni
€ 6,99
«La crisi consiste nel fatto che il vecchio muore e il nuovo non può nascere: in questo interregno si verificano i fenomeni morbosi più svariati».

Secondo Étienne Balibar, l’immagine drammatica dell’interregno evocata da Antonio Gramsci nel celebre passo si presta bene a raffigurare il presente di un’Europa che sta sopravvivendo alla propria agonia, invischiata in una logica di disfacimento dagli esiti impredicibili. Perché, nel contesto attuale irreversibilmente globalizzato, la fine parrebbe già avvenuta.

«L’Europa è morta come progetto politico, a meno che non riesca a rifondarsi su nuove basi».

La costruzione politica europea si è inceppata sulle sue contraddizioni irrisolte: sul dogma neoliberista della cosiddetta concorrenza non falsata, che ha esaltato l’antagonismo permanente degli interessi e ha rinsaldato le posizioni dominanti, con enormi costi sociali; sulla divisione dei poteri tra istituti comunitari e Stati membri, che ha consentito a ciascuna parte di invocare la propria irresponsabilità e ha scatenato al tempo stesso reazioni nazionalistiche; sulla questione delle frontiere esterne, già rese fluide dalla compresenza di organismi e aree che includono alcuni Stati e non altri – dallo spazio Schengen all’eurozona –, e adesso diventate il luogo dell’impossibile demarcazione tra Nord e Sud, dove si decidono le sorti di masse crescenti di migranti, «esseri umani senza Stato» che reclamano il loro «diritto ad avere dei diritti». Sembra che dell’Unione europea restino soltanto uno pseudofederalismo oligarchico e una moneta unica strumento dei mercati finanziari, mentre dovunque riprendono vigore un malinteso sovranismo e chiusure identitarie a tinte populiste e xenofobe.
Eppure Balibar, tra i più acuti critici delle politiche comunitarie e dei loro effetti devastanti, primo fra tutti il trattamento iugulatorio del debito greco, ha buone ragioni per continuare a dirsi europeista. Quell’«entità plastica e incompiuta» che chiamiamo «Europa» può ancora trovare il suo momento costituente e federatore attraverso la «democratizzazione della democrazia», una rivoluzione dal basso che ridefinisca la cittadinanza stessa e preveda salutari contropoteri, recuperando il valore strategico della contestazione civile.

Indice del libro

Crisi e fine dell'Europa? pag. 1
Prefazione all’edizione italiana. Momento destituente, momento costituente pag. 8
Introduzione. Interregno pag. 30
Parte prima. In apertura pag. 54
Parte seconda. Interventi: le due strade pag. 64
Parte terza. Nazionalismo, frontiere e migrazioni pag. 132
Parte quarta. Il futuro della cittadinanza in Europa pag. 181
Parte quinta. 13 luglio 2015: e poi? pag. 240
Nota finale pag. 307
Indice dei nomi pag. 320
Seguici su ilLibraio pag. 324

Altri titoli dello stesso autore

€ 3,11
€ 6,23
€ 3,11
Il piccolo Lord
€ 3,11
€ 3,11
Il mago di Oz
€ 3,11
€ 2,07
€ 2,07
Duplice vendetta
€ 1,03
Motosega
€ 3,11
Oliver Twist
€ 3,11
Adoro i numeri
€ 3,63
emisferi
€ 5,19