Il tuo browser non supporta JavaScript!

I più venduti

Proteggimi Epub
formato: Ebook | editore: HarperCollins Italia | anno: 2016 | pagine: 336
Anno: 2016
Slow Burn Series 1Quando la sorella di Caleb, rampollo della potente e ricca dinastia dei Devereaux viene rap
€ 6,99
La signorina Else Pdf
formato: Ebook | editore: Giunti | anno: 2010 | pagine: 250
Anno: 2010
Una celebre località di villeggiatura, una famiglia borghese in difficoltà, una madre che chiede alla figlia di salvare il pad
€ 1,49
Liberi dalla timidezza e dalla fobia sociale Ebook
formato: Ebook | editore: Ecomind | anno: 2012
Anno: 2012
Come liberarsi dalla timidezza e dalla fobia sociale con la terapia cognitivo comportamentale di terza generazione e la mindfu
€ 6,99
Teatro Pdf
formato: Ebook | editore: Bompiani | anno: 2013 | pagine: 3134
Anno: 2013
L’opera di Molière - oltre a riempire da tre secoli non solo teatri e biblioteche - è anche riuscita a imporre alcuni personag
€ 2,99

La difficile giustizia

Epub La difficile giustizia
Ebook
Adobe DRM
titolo La difficile giustizia
sottotitolo I processi per crimini di guerra tedeschi in Italia 1943-2013
autori ,
argomenti Saggistica Storia
editore Viella Libreria Editrice
formato Ebook - Epub
protezione Adobe DRM

Informazioni sulla protezione

X
pagine 169
pubblicazione 2017
ISBN 9788867289097
Scrivi un commento per questo prodotto
 
€ 11,99

Ebook in formato Epub leggibile su questi device:

Al termine del secondo conflitto mondiale, l’individuazione degli autori dei gravi crimini commessi durante l’occupazione tedesca in Italia contro le popolazioni civili rimase circoscritta a pochi casi eclatanti: gli Alleati abbandonarono il progetto di punire i massimi responsabili delle forze armate tedesche in Italia, e gli italiani, a parte poche condanne (Kappler per le Fosse Ardeatine, Reder per Marzabotto e altri eccidi), ben presto posero fine a quella stagione processuale. Una nuova se ne aprì invece dopo la scoperta, nel 1994, di quello che una felice intuizione giornalistica definì l’“armadio della vergogna”: in realtà una stanza di Palazzo Cesi, a Roma, sede della Procura generale militare, in cui erano conservati centinaia di fascicoli giudiziari sui crimini di guerra commessi sulla popolazione italiana tra il 1943 e il 1945, illegalmente archiviati dal procuratore generale militare nel 1960.
Ragion di Stato, protezione dei criminali di guerra italiani, culture militari poco sensibili al tema della difesa dei civili in guerra, e attente a proteggere in ogni caso l’immunità dei combattenti in divisa: queste alcune delle cause di una giustizia limitata, tardiva e quindi negata.

Indice del libro

Copertina pag. 1
Occhiello pag. 2
Frontespizio pag. 4
Colophon pag. 5
Indice pag. 6
Paolo Pezzino, La punizione dei crimini di guerra commessi in Italia pag. 8
Marco De Paolis, L’indagine penale sui crimini di guerra in Italia e all’estero dopo il 1994 pag. 74
Documenti pag. 150
1. Lettera della Procura generale militare pag. 152
2. Circolare della Procura generale militare pag. 153
3. Articoli di legge pag. 154
4. Sedi e circoscrizioni dei Tribunali militari territoriali pag. 156
5. Scheda riassuntiva dei procedimenti e processi su crimini pag. 157
6. Interrogazione parlamentare 2 ottobre 2015 pag. 162
Indice dei nomi pag. 166

Altri titoli dello stesso autore

Pdf
Sant’Anna di Stazzema
€ 12,99
Pdf
€ 11,99
€ 12,99