Il tuo browser non supporta JavaScript!

I più venduti

Dizionario Enciclopedico dell'Audio Hi-Fi Ebook
formato: Ebook | editore: Bruno Fazzini | anno: 2015
Anno: 2015
Quando scegliere le valvole e quando lo stato solido? Che differenza c’è fra un triodo e un pentodo? In quali casi
€ 9,99
I love BDSM. Guida per principianti ai giochi erotici di bondage, dominazione e sottomissione. Epub
di Ayzad
formato: Ebook | editore: 80144 Edizioni | anno: 2015
Anno: 2015
I love BDSM è la prima guida per avvicinarsi, con leggerezza ed equilibrio, ai giochi erotici di dominazione e sottomis
€ 6,99

Il ritorno del Principe

Epub Il ritorno del Principe
Ebook
Adobe DRM
titolo Il ritorno del Principe
sottotitolo La criminalità dei potenti in Italia
autori ,
collana Chiarelettere Tascabili
editore Chiarelettere
formato Ebook - Epub
protezione Adobe DRM

Informazioni sulla protezione

X
pagine 368
pubblicazione 2011
ISBN 9788861902190
Scrivi un commento per questo prodotto
 
€ 6,99

Ebook in formato Epub leggibile su questi device:

 
Disponibile in altri formati:
Il ritorno del Principe. La criminalità dei potenti in Italia Pdf
formato: Ebook | editore: Chiarelettere | anno: 2011 | pagine: 368
Anno: 2011
“Un libro unico, indimenticabile
€ 6,99

“Un libro unico, indimenticabile.”
Corrado Augias
 
 
“Questo libro, nonostante sia stato scritto nel 2008, è più che mai attuale.”

Non è vero che la mafia è quella che si vede in tv, e che i corrotti e i criminali sono una malattia della nostra società. Qui, in Italia, la corruzione e la mafia sembrano essere costitutivi del potere, a parte poche eccezioni (la Costituente, Mani pulite, il maxiprocesso a Cosa nostra). Ricordate il Principe di Machiavelli? In politica qualsiasi mezzo è lecito. C'è un braccio armato (anche le stragi sono utili alla politica del Principe), ci sono i volti impresentabili di Riina, Provenzano, Lo Piccolo, e poi c'è la borghesia mafiosa e presentabile che frequenta i salotti buoni e riesce a piazzare i suoi uomini in Parlamento. Ma il potere è lo stesso, la mano è la stessa. Il libro è questo: racconta il fuori scena del potere, quello che non si vede e non è mai stato raccontato ma che decide, fa politica e piega le leggi ai propri interessi. Ci avviamo verso una democrazia mafiosa? Gli italiani possono reagire, è già successo.

Indice del libro

Copertina pag. 1
Pagina di copyright pag. 4
Sommario pag. 5
Premessa alla nuova edizione pag. 7
Premessa di Roberto Scarpinato pag. 18
Questo libro di Saverio Lodato pag. 22
Prima parte. Il Principe e il declino italiano pag. 24
Potere e menzogna pag. 25
Un’oligarchia travestita da democrazia pag. 31
L’oscenità del potere pag. 43
Matrimoni di interessi e manipolazione della democrazia pag. 49
La «banalità del male» italiano pag. 53
Classi dirigenti e criminalità: l’anomalia italiana pag. 56
Il Principe nella storia nazionale pag. 64
Il neofeudalesimo italiano pag. 75
La parentesi liberale e la rivoluzione della Costituente pag. 81
Il metodo mafioso come metodo nazionale pag. 98
La forza del Principe pag. 114
La peste pag. 122
Seconda parte. Il Principe e l’eterna corruzione pag. 127
Premessa pag. 128
Il primo grande scandalo: la Banca Romana pag. 129
La corruzione durante il fascismo pag. 137
Democratizzare la corruzione pag. 139
Il codice culturale della corruzione pag. 147
La società del ricatto pag. 155
La fine del comunismo e i miliardi di Bruxelles pag. 162
Conclusione. Verso una democrazia della corruzione? pag. 175
Terza parte. Il Principe e l’eterna mafia pag. 187
I segreti pag. 188
Le imposture pag. 193
Alle origini: la mafia come affare di famiglia della classe dirigente pag. 199
Il primo omicidio politico mafioso eccellente pag. 211
Mafia e fascismo: il Principe si fa Stato pag. 218
Avvento della Repubblica e strage di Portella della Ginestra pag. 220
La geometrica potenza della borghesia mafiosa pag. 232
La mattanza degli anni ottanta. Giulio Andreotti e l’omicidio di Piersanti Mattarella pag. 237
L’omicidio di Carlo Alberto dalla Chiesa: una morte annunciata pag. 240
Massoneria deviata e mafia pag. 250
La strage di via Pipitone Federico e l’omicidio di Rocco Chinnici pag. 255
Società civile e depistaggi eccellenti pag. 256
Leonardo Sciascia e la verità impossibile pag. 258
Le carte a posto: nascita e morte del pool antimafia pag. 262
Il capitalismo mondiale di Cosa nostra pag. 267
La rivoluzione corleonese e la crisi della borghesia mafiosa pag. 271
Il nuovo sistema di spartizione degli appalti pubblici pag. 275
Le elezioni politiche del 1987 e la «lezione» alla Democrazia cristiana pag. 279
L’orlandismo e il tentativo di riscossa della classe dirigente pag. 282
La caduta del muro di Berlino e l’inizio della fine della parentesi corleonese pag. 284
Il 1992, la sentenza sul maxiprocesso della Cassazione e la rivolta della componente popolare pag. 288
Gli anni del terrore della borghesia mafiosa pag. 294
La trattativa e la strategia stragista pag. 296
La riscossa dello Stato pag. 306
Il ritorno all’«ordine» pag. 310
La restaurazione della borghesia mafiosa pag. 321
Il bisogno di mafia pag. 332
Scenari futuri. Le mafie come modello criminale vincente del terzo millennio pag. 335
I sistemi criminali pag. 342
Seguici su IlLibraio pag. 357